L’ottimizzazione del processo di acquisto è impossibile senza una comprensione dettagliata dei modelli di consumo attuali. TSV permette alle aziende complesse di analizzare automaticamente il loro modello di consumo utilizzando un potente strumento di analisi delle spese.

La globalizzazione, la delocalizzazione della produzione, le fusioni e le acquisizioni creano una complessità che i sistemi informatici tradizionali non sono in grado di sostenere efficacemente. I problemi di acquisto affrontati sono molti e vari: 

  • materiali diretti che non hanno un sistema unificato di codifica dei dati master,
  • una percentuale considerevole di materiali indiretti non codificati, 
  • un sistema di classificazione non omogeneo con poche categorie e poco dettaglio, o 
  • un sistema molto dettagliato pieno di voci attribuite alla categoria sbagliata.

Queste condizioni rendono difficile rispondere alle domande standard sulle proprie abitudini di consumo: cosa, quanti, da chi, a che prezzo, e in quali condizioni l’azienda fa i suoi acquisti? TSV utilizza tutte le informazioni disponibili, comprese quelle che l’ERP e il data warehouse contengono ma non utilizzano. TSV utilizza le descrizioni degli ordini, i nomi dei fornitori, i dati anagrafici, le unità di misura e qualsiasi altra cosa disponibile per generare e mantenere un’analisi della spesa “per natura” delle abitudini di consumo.

TSV offre potenti strumenti per navigare nel modello di consumo e identificare facilmente i beni aggregati acquistati, le loro somiglianze, il prezzo di acquisto, il tipo di fornitore, i marchi comuni e altro ancora. Gli acquisti possono finalmente identificare i risparmi legati alle economie di scala, razionalizzare la base dei fornitori e lanciare iniziative che possono essere monitorate e misurate quantitativamente.

Related Case studies