Data Assistant di Creactives supportano i requisitioner, che sono clienti interni del Procurement, comprendendo le loro esigenze di acquisto descritte nel loro linguaggio naturale.

Matcher e MG Prompt facilitano la ricerca da parte dei richiedenti degli articoli di cui hanno bisogno all’interno dei dati anagrafici o dei cataloghi esistenti. Se non ci sono corrispondenze, categorizzano correttamente la nuova richiesta. Questo aiuta l’approvvigionamento a ottimizzare i processi e i flussi degli ordini di acquisto, riducendo al minimo le categorizzazioni errate che altrimenti porterebbero a sprechi di tempo e denaro.

Matcher risolve in modo semplice e intuitivo il primo problema che i richiedenti spesso affrontano quando creano una richiesta di acquisto: la difficoltà di trovare gli articoli di cui hanno bisogno nei dati anagrafici dei materiali o nei cataloghi interni e nei contratti quadro. La differenza tra il modo in cui il richiedente descrive l’articolo di cui ha bisogno e come questo articolo è stato descritto nei dati ERP crea spesso una barriera per gli utenti. Matcher, completamente integrato nella transazione PR, capisce il linguaggio naturale dei richiedenti e propone i 10 articoli più simili. Nel 95% dei casi, uno degli articoli proposti è quello corretto.

MG Prompt supporta i richiedenti quando non vengono trovate corrispondenze e hanno bisogno di categorizzare usando una riga d’ordine a testo libero. Di nuovo, MG Prompt, completamente integrato nella transazione PR, capisce il linguaggio naturale del richiedente e propone le 5 categorie più simili. Nel 95% dei casi, una delle categorie proposte è quella corretta.

In combinazione, Matcher e MG Prompt assicurano dati accurati fin dall’inizio di qualsiasi PR e rendono i processi di approvvigionamento fluidi ed efficaci.

Ultimo ma non meno importante, UNSPSC Prompt è il suggeritore che supporta la categorizzazione UNSPSC di qualsiasi articolo comprendendo più di 25 lingue diverse.

Data Assistant in breve:

  • Approccio Ex Ante: Creactives assiste nella creazione dei dati corretti fin dal principio; fornendo dati affidabili a piattaforme come QlikView, Tableau o Power BI.
  • Integrazione completa con gli ERP: ridurre le richieste e gli ordini a testo libero;
  • Miglioramento continuo: ogni interazione dell’utente migliora il modello di apprendimento automatico;
  • Multi-lingua naturale e nativa: oltre 25 lingue tra cui cinese, giapponese e coreano;
  • Soluzione “facile da adottare”: non è necessaria alcuna formazione per integrare lo strumento nelle attività quotidiane degli utenti.

Related Case studies